Lo Spazio di Meteora

A te rivolgo, Astro della Vita, il mio rammarico per non esserti Luna.
Muoio al pensiero di non giacere, pari e ignaro ciottolo
alla stregua di semplice meteorite scaraventato sulla Terra
.
 
IndicePortaleGalleriaFAQCercaRegistratiAccedi
Ultimi argomenti
» La vita
Lun 11 Apr 2011, 4:44 pm Da Antonio Colandrea

» Aspettami
Dom 20 Mar 2011, 10:45 pm Da Cassiopea

» Davanti a un obiettivo
Dom 23 Gen 2011, 1:29 am Da meteora

» Preghiera
Dom 23 Gen 2011, 1:10 am Da meteora

» Per Monicelli
Mar 18 Gen 2011, 6:27 pm Da Cassiopea

» Ghiaccio
Ven 17 Dic 2010, 3:11 pm Da meteora

» Un incontro casuale
Ven 17 Dic 2010, 2:22 pm Da forzadieci

» LA ROSA SCARLATTA
Mer 15 Dic 2010, 12:27 pm Da meteora

» Poesia
Mer 15 Dic 2010, 11:53 am Da soffio

Licenza Creative Commons
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Partner

Condividi | 
 

 Esperienze

Andare in basso 
AutoreMessaggio
meteora
utente
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 431
Età : 67
Località : goa
Umore : felice
Data d'iscrizione : 12.05.09

MessaggioTitolo: Esperienze   Sab 06 Nov 2010, 11:43 pm

Esperienze


Del: sabato 28/03/2009 alle 08.18
Di: meteora
In: Saggistica Filosofia
.

Così mi presentavo ai lettori la prima volta che ho scritto su un giornale, era un bimestrale locale " io Assemini", il mio inserto era "La Rubrica di Meteora".
Una mia bella esperienza
h 20,33 17.07.2007 Mn
Ciao Asseminesi, è un piacere e un onore potervi in questo modo salutare, scrivendo in un giornale. Chi mai l'avrebbe detto che questo sarebbe potuto capitare. Io no di certo, però ve lo confesso da un po cullavo come una barca quest'idea, era un'altra la strada ma già va molto bene questa. Non vi dirò per ora chi io sono, daltronde neppure io so chi voi siete. Presto mi presenterò perchè gli amici devono conoscersi.
Voglio però tentare un modo simpatico perchè voi mi scopriate, vi do qua e la piccoli indizi, poi se mi scopriste fate lo 070/840084 e dite il mio e il vostro nome, avrete un premio di consolazione, potrete dire “l'ho detto prima io”. Intanto vi comincio a dire che abito da qualche annetto in questa vostra bella cittadina e per quanto non sia più un giovanotto sono da scuola uscito proprio da poco, ad Assemini lo sanno in tanti che io ci sono. Non vi terrò sulle spine più di tanto e se vi infuriaste ve lo direi all'istante, non per paura ma per dirvi che al posto vostro non mi sarei creduto neanche io.
Adesso però devo cominciare con le prove di collegamento, con voi. Vi giuro che fino ad oggi non avevo mai scritto su un giornale, anzi volevo dire, mai neanche su un muro. Perciò vi chiedo un po di comprensione e di pazienza, nei primi tempi almeno. Sapiate che nel mio modo di comunicare vi è quella sincerità infantile che corrisponde a quel mio aprirmi, tanto che sarete voi a leggermi fin dentro. Nessuna alchimia per apparirvi diverso, almeno non congegnata per quel fine.
Insieme a cose nuove vorrei proporvi quelli che io chiamo articoli o riflessioni e che tutti insieme una mia collega, con mio piacere, definì “uno zibaldone”. Questo zibaldone fin da piccolo, dalle prime righe, mi ha ridato la voglia di vivere che avevo perso da un pezzetto, poco prima di giungere ad Assemini, quando mi separò da lei mi devitalizzò e il mio chiodo fisso era fermarmi, dire di no alla vita. Vi invito perciò a rendervi conto di quanto il sole, quando risorge la mattina, mi copia i gesti allontanando il buio.
Gli articoli sono numerati e recano la data e l'ora del momento del “parto”, originali come son nati ve li propongo, sparpagliati perchè facciate anche voi la vostra parte come l'ho fatta io quando le cose le ho estrapolate. Potrete rimetterli in fila nel tempo e accorgervi di quanto è stata dura per me la risalita da quel pozzo dove ero caduto.
V'accorgerete poi della gran gioia che oggi porto dentro e di quella che provo per “te” quando felice ti vedo.
Gli articoli parlano sempre da soli, a volte in collegamento fra loro perciò non spezzerò i discorsi, a volte storie, nel limite del possibile, solo di rado dirò qualcosa prima oppure dopo.
Nei primi articoli che vi presento parlo di una famiglia che avrebbe dovuto dare vita ad un romanzo, ad un certo punto mi è mancato il coraggio di continuare, non so perchè ancora oggi, anche se allora, quando smisi, mi diedi una ragione, ma non fu vera e vi dirò poi il perchè a me non sembra.
Nel 542, uno dei più recenti, il mio primo pensiero concretizzato con “io Assemini”.
Ho qualcosa di grande da dire, ancora non so cos'è, provate a darmi tempo mi starete già aiutando. Accetto gli auguri in redazione.
Ah! per ora io sono “ meteora ”.

542 h 14,28 13.07.207 Mn
Ho chiamato alla redazione di “ io Assemini “ e mi ha risposto il Sig. Soddu, il Direttore.
Mi ha fissato un appuntamento e visto che era il direttore gli ho dato un accenno della mia intenzione verso una collaborazione. Mi è sembrato alquanto interessato e questo è positivo, non chiedo altro per ora. Martedì alle 17,00 sarò da lui e mi sgomenta la calma che si è impadronita di me. Come se mi dovessi buttare da un precipizio, con la mente vuota.
Eppure e comunque, è incredibile, sono felice di questo stato d'animo staccato, come quando qualche giorno fa ho dovuto dire addio all'idea di aprire un sito in Internet. Mi hanno creato tanti problemi Tiscali e Telecom, due macchine senz'anima da far schifo al genere umano.
Non penso che potranno pentirsi per non avermi aperto le porte, spero invece di non avere io bisogno di loro e questo è quanto, nei loro confronti, per ora. Dicevo di quella sensazione che sto assaporando, menefreghismo che rivolgo a chi potrebbe boicottarmi, con la sicurezza non tanto per ciò che ho scritto finora ma bensì per la consapevolezza delle mie potenzialità, tutto questo mi fa sentire come un sasso contro un vetro.
Non vorrei però dare sensazioni diverse per non essermi espresso bene, perciò aggiungo che sto solo prendendo seriamente la cosa e che non ho niente da temere perchè è mia intenzione solo dare non mi prefiggo di ricevere.
Perciò “ a buon intenditore poche parole” “ a caval donato non si guarda in bocca “.
Quanto vorrei trovar qualcuno che legga come scrivo io, troverebbe la musica, la guerra... e cosa poi! h 15,20 13.07.2007 Mn


.
Torna in alto Andare in basso
http://lospaziodimeteora.forumattivo.com
 
Esperienze
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Forum SdM su smartphone, esperienze & problemi
» L'annosa questione dello "yes man".
» Nudismo e dignità
» Italeri JEEP WILLYS sbarco in normandia (STEFANO92) ***TERMINATO***
» Ipnosi Regressiva e Vite Precedenti

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Spazio di Meteora :: SAGGISTICA FILOSOFIA OPINIONI COMMENTI :: Saggistica Filosofia Opinioni Commenti-
Vai verso: