Lo Spazio di Meteora

A te rivolgo, Astro della Vita, il mio rammarico per non esserti Luna.
Muoio al pensiero di non giacere, pari e ignaro ciottolo
alla stregua di semplice meteorite scaraventato sulla Terra
.
 
IndicePortaleGalleriaFAQCercaRegistratiAccedi
Ultimi argomenti
» La vita
Lun 11 Apr 2011, 4:44 pm Da Antonio Colandrea

» Aspettami
Dom 20 Mar 2011, 10:45 pm Da Cassiopea

» Davanti a un obiettivo
Dom 23 Gen 2011, 1:29 am Da meteora

» Preghiera
Dom 23 Gen 2011, 1:10 am Da meteora

» Per Monicelli
Mar 18 Gen 2011, 6:27 pm Da Cassiopea

» Ghiaccio
Ven 17 Dic 2010, 3:11 pm Da meteora

» Un incontro casuale
Ven 17 Dic 2010, 2:22 pm Da forzadieci

» LA ROSA SCARLATTA
Mer 15 Dic 2010, 12:27 pm Da meteora

» Poesia
Mer 15 Dic 2010, 11:53 am Da soffio

Licenza Creative Commons
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.
Partner

Condividi | 
 

 Due anni fa

Andare in basso 
AutoreMessaggio
meteora
utente
avatar

Maschio
Numero di messaggi : 431
Età : 67
Località : goa
Umore : felice
Data d'iscrizione : 12.05.09

MessaggioTitolo: Due anni fa   Mer 10 Nov 2010, 5:12 pm

Due anni fa


Del: venerdì 14/08/2009 alle 15.01
Di: meteora
In: Saggistica Filosofia

.



582 h 18,25 15.08.2007 Mn

Ferragosto, anche quest’anno. Oggi pensavo di riposare con la penna, ma a un tratto una sensazione dolcissima mi ha destato da una certa apatia che spesso riscontro in me. Il ricordo dell’effetto tattile sulla pelle femminile s’è risvegliato, ho sentito un brivido, sapeva di proibito quel gesto, aspettavo il consenso. Le avevo sfiorato il suo braccio, là dove finiva la manica della maglietta.

Come fosse una torta, guardai poi le mie dita per vedere, come fai quando tocchi un dolcetto, se c’è rimasta della crema. Lì però rimase il profumo di quel momento proibito. Il resto fuggì, per quanto sentii, di là dalla mia sensazione, quel dolcetto apprezzare quel mio giusto appetito. Tornato poi, con la penna mi accorgo che lì finiva il binario su cui viaggiava quel treno. Pare poco ma è aria.

Chissà quanti si danno queste arie senza però dirlo mai.

h 19,04 15.08.2007 Mn

Scrivevo così quel giorno. Di questo tovagliolino ne avrei potuta fare una tovaglia, dove il ricamo sarebbe stato più incisivo, appariscente, ma niente come questo canovaccio oggi, mi avrebbe meglio ricordato com’ero, uno straccio.

Buon Ferragosto Ciao








.
Torna in alto Andare in basso
http://lospaziodimeteora.forumattivo.com
 
Due anni fa
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Quotazioni degli anni passati...
» 1/6 HOT TOYS-BRUCE LEE vestito anni '70 ver.--1/6 HOT TOYS-BRUCE LEE abbigliamento casual
» 170 anni FS - Metti una sera a ... Pietrarsa !
» Pin Up anni 50
» La «crisi del quarto di vita»: depressi già a vent'anni

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Spazio di Meteora :: SAGGISTICA FILOSOFIA OPINIONI COMMENTI :: Saggistica Filosofia Opinioni Commenti-
Vai verso: